A casa mia l'acquario più bello 2013 - 2014.Le immagini degli acquari classificati

Categoria acquari d'acqua dolce

Immagini con le motivazioni dei giudici

Il primo Classificato ha presentato un bell’ esempio di acquario naturale!

1° classificato dolce F. De Luca

Per definizione L’acquario naturale E’ la creazione artistica in cui si realizza una visione personale della natura, cercando di riprodurre non solo uno scorcio di natura, un paesaggio ma anche le emozioni che esso suscita.

Nello specifico, quest’ allestimento sembra risentire particolarmente di uno stile asiatico più incline alla miniaturizzazione per cui  il tentativo, a nostro avviso ben riuscito, di ricreare un paesaggio, con delle rocce che evocano dei monti e la vegetazione tutt’intorno.

L’autore ha rispettato le “regole”  di questa tipologia d’acquario e quindi ha utilizzato piante a foglie esili e sottili che non prevaricano sull’insieme, ha utilizzo un numero limitato di tipologie di piante, piante dalle tenui differenze cromatiche adatte a non conferire tensione a chi osserva.

Abbiamo notato anche la coerenza nella scelta della fauna, costituita da crostacei di piccola taglia che si adattano perfettamente al contesto. In questo allestimento possiamo ritrovare i tipici contrasti tra spazi pieni, allestiti con piante e rocce e quelli lasciati vuoti. Questi contrasti riescono nell’intento di trasmettere a chi osserva una sensazione di pace e tranquillità.

Ed è per questo motivo che abbiamo deciso di assegnare il primo premio del Concorso “A casa mia...L’acquario più bello ” Edizione 2014 per la categoria Dolce a:

FABIO DE LUCA

Per visionare la seconda vasca classificata abbiamo fatto uno strappo ai nostri propositi che erano quelli di non allontanarci dall’area metropolitana Chieti-Pescara, ma dopotutto Alessandro è stato uno dei primi ad iscriversi al concorso, un ragazzo che frequenta il nostro forum e quindi, abbiamo deciso di spingerci fino a Fossacesia.

Acquario

Il Caridinaio che ci è stato presentato è piantumato con un mix di felci e muschi, ci siamo trovati di fronte ad un acquario di piante epifite, di piante quindi che vivono su altre piante usandole come sostegno.

La struttura portante dell’allestimento è costituito infatti da una radice che occupa buona parte della vasca, che ora è praticamente sommersa dalla rigogliosa vegetazione.

Le piante utilizzate per l’allestimento sono tutte poco comuni e quindi non facilissime da reperire ma non sono particolarmente esigenti, questo non è un acquario spinto ma di certo è un acquario molto ben gestito soprattutto grazie alla solida cultura acquariofila che contraddistingue l’autore.

Conferiamo il secondo premio del Concorso “A casa mia...L’acquario più bello ” Edizione 2014 per la categoria Dolce a:

ALESSANDRO DI STEFANO.

Il terzo classificato ci ha invitato a visitare un cubo, non molto grande ma ben arredato.

Acquario

Ci è piaciuto particolarmente il pratino ben tenuto e la scelta di caridine non molto usuali.  Un acquario ben gestito.

Personalmente ritengo il cubo un formato piuttosto ostico da allestire soprattutto quando lo spazio di cui si dispone non è molto, nonostante le difficoltà questo concorrente è riuscito a creare un Lay-Out  molto accattivante.

Per questo motivo, abbiamo convenuto di assegnare il terzo premio  del Concorso “A casa mia… L’acquario più bello” Edizione 2014 per la categoria Dolce a:

STEFANO DI LORITO

In questa edizione abbiamo deciso di assegnare due Menzioni speciali, per delle particolarità che ci hanno piacevolmente colpito.

La prima di queste Menzioni speciali è dedicata al  MIGLIOR SFONDO.

Acquario

Il vincitore ha costruito un bellissimo sfondo 3D molto realistico;

abbiamo fatto fatica e ci siamo dovuti avvicinare per capire che si trattava di uno sfondo finto, mi ricordo che il Presidente ha dovuto chiedere per sincerarsi che non si trattasse di rocce vere.

In un acquario che ospita Ciclidi del Malawi è importante fornire degli anfratti alla fauna ospitata;

A differenza degli sfondi 3D che si trovano in commercio, questo sapientemente realizzato dal nostro ingegnoso concorrente, riesce ad essere funzionale, offrendo svariati rifugi ai territoriali abitanti del Rift .

Assegniamo con vero piacere il premio per il MIGLIOR SFONDO a:

ANTONIO CORSINI

L’altra Menzione speciale è dedicata alla MIGLIORE RICERCA E REALIZZAZIONE DI UN BIOTOPO.

Acquario Acquario

Abbiamo voluto premiare la curiosità, la passione di chi si è dedicato alla ricerca spasmodica di ricreare un particolare habitat trovandosi a gestire equilibri chimico-fisici piuttosto labili, al costo, spesso non di poco conto per noi acquariofili, di sacrificare l’impatto estetico di una vasca che abbiamo avuto serie difficoltà a fotografare per la forte concentrazione di acidi umici e di tannini che hanno reso l’acqua di quel caratteristico colore ambrato.

L’acquario che ci ha incantati si ispira ad un ruscello della foresta-Borneo sud-occidentale e ospita dei Boraras brigittae (che sono dei piccoli e timidi pesciolini di branco della famiglia dei ciprinidi).

Con profonda ammirazione assegniamo il premio per la MIGLIORE RICERCA E REALIZZAZIONE DI UN BIOTOPO a:

ALESSANDRO DI STEFANO

Categoria acquari marini

Una vasca dedicata al Mediterraneo vince il primo premio categoria marino.

di biase
Acquario marino

Una vasca che ripropone il classico biotopo della costa adriatica, dove fanno bella mostra diverse attinie del genere: Actinia equina e alcune stelle marine del genere: Echinaster sepositus insieme ad un mimetizzato Scorfano del genere: Scorpaena porcus ed una macchia verde formata dalle Caulerpe genere: Caulerpa prolifera. Infine un  impianto refrigerante mantiene la temperatura a livelli ideali per questo tipo di vasca.

La vasca è in funzione da otto anni con le stesse piante e gli stessi animali, tutti in ottima salute. L’autore tra l’altro aveva già partecipato a una precedente edizione del concorso e i giudici hanno avuto per questo modo di apprezzare in prima persona la sua diligenza e la sua costanza.

Pertanto i giudici hanno deciso di assegnare il primo premio del concorso “A casa mia…l’acquario più bello” edizione 2014 per la  categoria marino a:

Marco Di Biase

 

Un nanoreef vince il secondo premio.

Acquario marino Acquario marino

Un cubo che racchiude magicamente un pezzo di barriera corallina, semplice eppure accurato nella progettazione e nella gestione.

In primo piano un corallo molle del genere: Lobophytum pauciflorum, poi una buona colonizzazione di Rhodactis sp. in alto una colonia di Zoanthus sociatus, una Lismata amboinensis seminascosta nell’incavo della roccia, ad animare un po’ la vasca alcuni pesci: Synchiropus ocellatus, Chrysiptera parasela.

Pertanto i giudici hanno deciso di assegnare il secondo premio del concorso “A casa mia…l’acquario più bello” edizione 2014 per la categoria acquario marino a:

Giovanni Brai