Giuseppe e Clelia Flacco

Nome:Giuseppe Flacco e Clelia Bianchi Provenienza:Montesilvano (PE).Iscritto alla Associazione Acquariofili Abruzzesi:Dal 2008/2009.Gavetta acquariofila:
La passione per i pesci è nata qualche anno fa quando Giuseppe mi ha regalato il mio primo acquario, un poseidon da 80 cm, per il mio compleanno. All’inizio data l’inesperienza l’ho arredato in maniera molto semplice e seguendo i suggerimenti dei negozianti ho inserito troppi pesci troppo presto nella vasca. L’effetto dei cattivi consigli ha avuto come conseguenza la morte di molti pesci nel giro di poco tempo. Senza perdermi d’animo ho ricominciato tutto da capo e ho deciso di inserire in vasca solo poecilie. Così il mio acquario si è popolato di guppy, platy e velifere che nel giro di poco tempo si sono riprodotte a dismisura.
Qualche mese dopo, affascinato da tutti i pesciolini che nascevano nel mio acquario, anche Giuseppe ha voluto la sua vasca e così a Natale gliene ho regalata una da 60 cm. Essendosi fissato con i ciclidi decise di chiedere consiglio al negoziante di fiducia per l’allestimento della sua vasca. E sebbene l’arredamento fosse perfetto la popolazione introdotta fu un vero guazzabuglio dove le mazzate si sprecavano.
Così abbiamo deciso di esplorare insieme il mondo dell’acquariofilia documentandoci con libri e su internet fino ad imbatterci, nell’A.I.C. dalla quale abbiamo appreso tantissimo sul mondo dei ciclidi, grazie ai congressi annuali che si svolgono a Faenza, dove grazie all’intervento di tanti personaggi esperti nel campo dell’acquariofilia, abbiamo ampliato e perfezionato le nostre conoscenze in materia. Nell’ultimo anno infine grazie al sito della A.A.A. siamo venuti a conoscenza di questa bella associazione regionale e vi abbiamo aderito con entusiasmo.
Grazie a questi nuovi input abbiamo allestito delle vasche nuove e finalmente anche Giuseppe è riuscito a riprodurre qualcosa nel suo acquarietto( julidochromis transcriptus e i neolamprologus multifasciatus). Mentre a casa mia sono comparsi altri due acquari di piccole dimensioni. Uno per accogliere gli avannotti sempre più numerosi e l’altro per una coppia di nijsseni .
Nel corso di questo ultimo anno, avendo preparato la nostra nuova casa in vista del matrimonio, abbiamo finalmente allestito una vasca da 300 litri, il nostro orgoglio

Descrizione vasca:

Biotopo: Africa Occidentale
Acquario: Cayman 110 scenic ( 300 l)

Riscaldamento: Abbiamo preferito un riscaldamento esterno adottando un hydor 300
Filtro: Attualmente abbiamo il filtro esterno di serie un bluestreme 1100 l/h
Illuminazione: il parco luci originale della vasca comprendente 2 neon t5 da 39 watt è stato ampliato fino 4 neon t5 da 39 watt grazie alla modifica apportata al coperchio fatta da Arturo, il papà di Clelia, con l’aiuto dello zio Mimì e …….la presenza di Giuseppe ( serviva qualcuno che reggesse il coperchio J )
Illuminazione: 2 neon da 4500°k e 2 neon da 6500°k timerizzati a coppie, per simulare l’alba e il tramonto.
Co2 : Bombola ricaricabile da 2,5 kg con doppio manometro, acquistata su internet, contabolle, valvola di nn ritorno e diffusore della ferplast.
Fertilizzazione: protocollo Seachem

Fauna:

Astatotilapia Aeneocolor 3 maschi + 2 femmine ( al momento) + 40 avannotti in vasca di accrescimento;
Phenacogrammus Interruptus 10 esemplari
Pantodon buchholzi ( pesce farfalla africano) 1 esemplare
Otocinclus 10 esemplari


Flora:

Alternanthera rosaefolia
Anubias bartery nana
Cabomba Caroliniana
Cryptocoryne petchili
Echinodorus ozelot
Hygrophila Corymbosa
Hygrophila Difformis
Hygrophila Polisperma
Ludwigia granulosa
Microsorium pteropus
Sagittaria Subulata
Vesicularia Dubyana

Considerazioni personali:
Vorremmo introdurre una coppia di Pelvicachromis pulcher e 3 Anomalochromis thomasii (ne abbiamo 5 in un altro acquario e stiamo aspettando che si crei una coppia prima di spostarli).
Inoltre è prevista l’integrazione del numero delle femmine di astatotilapia con alcune delle nuove nate che sono in fase di crescita (purtroppo le Astatotilapie che abbiamo acquistato si sono rivelate quasi tutte di sesso maschile e abbiamo dovuto dar via 4 esemplari in eccesso) .

Acquari e web:
Vista l’inaffidabilità della maggior parte dei negozianti, il web e la letteratura in materia ( tra l’altro in crisi) rimangono le uniche fonti di informazione e quindi di crescita per l’acquariofilo.
Per noi molto importanti sono state le associazioni culturali conosciute attraverso il web e quindi l’A.I.C e l’A.A.A. con i relativi forum, unito a quello di Acquaportal , che ci hanno permesso di ampliare le nostre conoscenze commettendo un numero sempre minore di errori.

Ringraziamenti:
Vorremmo ringraziare i suddetti forum e tutti coloro che ci hanno dato consigli e pareri. Arturo e Mimì per il lavoro alle luci e la disponibilità che sempre ci dedicano, e Alessandro Falco ( se si decide a metterci a posto il ph controller...).

Trackback(0)
feed3 Commenti
max
ottobre 11, 2015
93.58.136.139
Voti: +0

Ciao Giuseppe mica hai dei scalari da vedere?

segnala un abuso
vote down
vote up
max
ottobre 11, 2015
93.58.136.139
Voti: +0

Volevo dire da vendere

segnala un abuso
vote down
vote up
Luigi
agosto 26, 2016
94.38.130.155
Voti: +0

Ciao, avete poi inserito i pulcher e gli anomalochromis?
Sto pensando a una vasca più grande da 190 litri netti e mi piacerebbe inserire queste due coppie di ciclidi.
Vivo a Montesilvano pure io e potrei comprare qualche pesce da voi!!

segnala un abuso
vote down
vote up

Scrivi commento
 
 
quote
bold
italicize
underline
strike
url
image
quote
quote
smile
wink
laugh
grin
angry
sad
shocked
cool
tongue
kiss
cry
più piccolo | più grande
 

security image
Scrivi i caratteri mostrati


busy